Mettersi a parlare dell’intera saga di Assassin’s Creed richiederebbe ore ed ore di tempo. Quindi mi limiterò a dare il mio personalissimo punto di vista su una delle mie serie videoludiche preferite.

AC-AC1

Iniziai a giocarci su Nintendo Ds, anche se non avevo la più pallida idea che quel gioco non fosse altro che l’ombra del vero primo capitolo. “Assassin’s Creed” (il primo) infatti lo giocai veramente su pc e lo apprezzai tantissimo. Tralasciando la trama a dir poco coinvolgente, mi aveva offerto un’esperienza di gioco mai così profonda; rimasi letteralmente affascinato dalla grafica, dall’ambientazione e sopratutto dalla caratterizzazione dei personaggi. Il gameplay non mi sembrò neanche così ripetitivo, per via della mia immersione totale all’interno del mondo gioco.

maxresdefault

Una volta che appresi la notizia di un seguito, cominciai a fantasticare su come avrebbe potuto essere questo presunto “Assassin’s Creed 2”. Ricordo bene che tra i banchi di scuola non si parlava d’altro. E una volta avuto tra le mani, rimasi talmente contento da rigiocarlo più e più volte, sbloccando ogni tipo di segreto.

Da “Assassin’s Creed Brotherhood” divenni un vero e proprio fan della serie, arrivando al tal punto di acquistare, per quanto mi era possibile, ogni guida, enciclopedia e tutto ciò che riguardava il mondo di Assassin’s Creed.

Arrivando ad “Assassin’s Creed 3” le cose iniziarono a darmi fastidio. Con il cambio radicale effettuato dalla Ubisoft, le mie aspettative crollarono a picco. Questo gioco è potenzialmente accattivante, ma secondo me va a mancare proprio dove la serie si fondava: non esiste coinvolgimento, c’è poco carisma da parte dei personaggi (solo alcuni li ho ritenuti davvero interessanti), il periodo storico è interessante ma viene troppo spesso trascurato per approfondire personaggi che non hanno spessore. Predo l’esempio di Connor: a mio parare rappresenta l’assassino più stupido e noioso di tutta la saga!

tumblr_ne85smSExc1rei6xdo2_1280

Gli altri che seguirono li vidi con occhi di riluttanza, dato che la serie in sé non mi affascinava più come un tempo. Basta solo rigiocare il primissimo capitolo per rendersi conto di quanto la Ubisoft abbia fatto un passo più lungo della gamba: le incredibili vendite l’hanno portata ad essere presuntuosa, e così, per quanto mi riguarda, solo “Assassin’s Creed Rogue” rientra tra i migliori capitoli di Assassin’s Creed  e merita davvero di essere giocato, perché fornisce un punto di vista differente e così ci rende più partecipi del mondo di gioco.

Assassins-Creed-Rogue-050215

Per “Unity” e “Syndicate” non posso esprimermi molto in quanto non li ho giocati, e non credo che lo farò. Spero solo in un altro capolavoro come il primo o “Revelation” (quest’ultimo il mio preferito per quanto riguarda la storia di Ezio) e spero che la Ubisoft non si faccia più condizionare dall’eccessivo successo.

Questo contenuto è stato creato da un utente registrato alla community di GAM3RLAB.COM, le informazioni in esso contenute non sono state verificate. Se pensi che questo contenuto contenga informazioni errate, inappropriate o che in qualche modo possa violare la nostra licenza d'uso ti preghiamo di segnalarcelo tramite il pulsante di seguito. Ricorda che anche tu potrai creare e condividere contenuti, se vuoi ulteriori informazioni su come poter collaborare con la nostra redazione clicca qui

Scrivi