Ultimamente il mercato videoludico ha avuto un afflusso non indifferente di giochi particolari, considerati “strani”, spesso da sviluppatori indie, spesso compresi di pochi mega, dallo stile retro o pixelloso, con una trama o storia pari a zero ma con una giocabilita’ immediata e semplice, proprio come i giochi storici a cui si ispirano.

Tra questo marasma di idee innovative, e purtroppo, poco innovative e già viste(specie quelle che riguardano lo stile pixel), c’è questo SUPERHOT ,sviluppato da SUPERHOT Team, che propone qualcosa di innovativo(anche se non al 100%) e divertente,anche se per un paio d’ore.

La trama, se cosi possiamo definirla, in quanto è molto astrusa e accennata, parla di un gioco, SUPERHOT appunto, diffuso online tramite un’interfaccia stile DOS da presunti “amici” dell’anonimo giocatore.

Inizialmente viene appunto “passato” sottobanco con frasi tipo “ehi,vuoi provare questo nuovo gioco?ne parlano tutti”, al che noi possiamo rispondere digitando sulla tastiera qualsiasi cosa(tanto a schermo verra’ comunque digitata la frase che il gioco vuole che noi usiamo..)

Senza fare spoiler, è curioso accennare che la trama ha un che di Polybiussiana memoria, che vi lascio a voi giocatori il…”piacere”,o la tortura, di scoprire.

Il gioco in pratica ricalca, in un certo senso, il “bullet time” di Matrix, in questo caso tutto va al rallentatore..sempre.Voi potete muovere la visuale(i controlli sono i classici da FPS odierni)col mouse, e vedrete che tutto’ sara’ statico(o comunque molto, MOLTO lento)e solo quando farete un’azione, una qualunque, dal muoversi, al colpire un’avversario o sparare o anche semplicemente raccogliere un’arma o un’oggetto, fara’ avanzare il tempo per tutti i nemici e le azioni che avevano iniziato,solitamente spararvi a bruciapelo.

Per cui vi troverete un nemico fermo, a distanza, inizialmente innocuo, ma con la pistola in procinto di essere puntata verso di voi, vi girate per prendere un’ oggetto da usare come arma contundente, per ritrovarvi subito un proiettile vagante diretto verso la vostra testa, con tanto di scia rossa in modo da farvi capire da dove proviene.

L’intero mondo è bianco, come potete notare dalle immagini, solo i nemici e le armi\oggetti hanno una pigmentazione diversa(nemici rossi,facilmente individuabili, armi ed oggetti neri) cosi da avere una più chiara visione di quello che succede intorno a voi,e al tempo stesso dare quel tocco minimalista di molti giochi indie (e non)che vogliono essere all’avanguardia.I nemici sembrano fatti di vetro, anche il rumore che proeducono quando vengono uccisi(…infranti?)sembra quello di un’oggetto di vetro che si frantuma, con un effetto da “gouraud” ,o poligoni non texturizzati.

Vi basta un solo colpo per stenderli, non importa dove li colpiate, ma questo non significa certo che il gioco sia facile,anzi. Con l’avanzare dei livelli, i nemici appariranno sempre più velocemente, sempre in posizioni più random(solitamente contrassegnate da un’uscio bianco,e un’alone rosso intorno), e con una mira dalla precisione chirurgica.Spesso vi troverete circondati e dovrete pensare bene a quale personaggio colpire prima, poichè basta un solo errore,e i nemici non avranno pieta’ di voi, in quanto anche al giocatore basta un solo colpo per andare al creatore.

Non ci sono infatti medikit, nè barre di energia\salute, munizioni, o contatori di munizioni.Tutto quello che vi serve lo troverete sul campo, inclusi oggetti vari come posacenere, estintori, monitor, tastiere ecc, che possono essere usati per disarmare o rallentare il nemico, e le armi vere e proprie come pistole, fucili a doppia canna, mitragliatrici, katana e shuriken.

Come gia detto non ci sono munizioni, ma cio’ non significa che potete sparare all’infinito alla Rambo.Ogni arma ha le sue munizioni, e dovrete tenere a mente il conto di quanti colpi vi rimangono, sapendo quando è il momento di gettarne via una per prenderne un’altra.O tirarla in faccia ad un nemico, tecnica finora sempre riuscita, per poi raccogliere la sua stessa arma e finirlo in pochi secondi.

In alternativa potete usare anche le vostre fidate nocche, che si riveleranno utili specie nelle varie modalita’ endless, dove armi e oggetti sono scarsi.

Parlando di modalita’,il gioco principlamente ha la modalita’ Storia, che potrete finire in un paio d’ore al massimo, la modalita’ Endless, cioè arene chiuse dove i nemici apparianno continuamente finchè non morirete, dove è possibile fare record di uccisioni e sbloccare altre arene(con mutatori tipo uccidere 20 in nemici in 60 secondi etc)oppure Challenges, dove avrete delle sfide da completare nei livelli gia precedetentemente sbloccati, come uccidere tutti usando solo i pugni, o sole le spade katana ecc

In sè il gioco ha molto potenziale, e molti unlockables per continuare a giocare dopo aver finito la storia.Anche se manca di una vera e propria modalità multiplayer, è possibile condividere i replay dei propri record delle varie modalità su un sistema chiamato Killstagram(..si chiama davvero in questo modo…)e vedere i replay di altri giocatori per competere per il maggio numero di kill.

Il menù poi, è davvero particolare.come già accennato ricorda le varie interfacce DOS come Norton commander o i vari applicativi per visitare online le varie BBS, ma ha anche tanti “easter egg”, cioè piccole perle nascoste, quando magari vi stufate del gioco vero e proprio, come dei mini giochini creati interamente con caratteri ASCII, e altre “cartelle” con video,oggetti in 3d ecc tutti rigorosamente in ASCII “old school”, dalla dubbia utilita’ ma che in realta’ dovrebbero aggiungere un fattore più creepy alla storia, o perlomeno far vedere la bravura dei programmatori nel campo…se solo fossimo nel 1991…

In conclusione questo SUPERHOT è un gioco che raccomando a molti, anche a chi non è appassionato di giochi minimal come questo e preferisce un FPS vero e proprio, anche se sembra principalmente l’attrazione da youtubers e streamers, è un’ottimo passatempo anche solo per ammazzare il tempo per un’oretta, nell’attesa che i nostri popcorn siano finalmente pronti.

Recensione|SUPERHOT
Un'ottimo passatempo,senza troppe pretese, che potrebbe però non piacere a tutti, per il fattore ansia che potrebbe indurre
Grafica5
Sonoro4
Longevità5.1
Trama1.8
Extra6.1
Pro
  • Veloce, Immediato
  • Stile,a palate
  • Facile da apprendere...
Contro
  • ...ma difficile da padroneggiare
  • Ripetitivo alla lunga
  • Niente musica, sonoro nella media, a volte irritante
4.8Punteggio totale
Voti lettori: (0 Voti)
0.0
Questo contenuto è stato creato da un utente registrato alla community di GAM3RLAB.COM, le informazioni in esso contenute non sono state verificate. Se pensi che questo contenuto contenga informazioni errate, inappropriate o che in qualche modo possa violare la nostra licenza d'uso ti preghiamo di segnalarcelo tramite il pulsante di seguito. Ricorda che anche tu potrai creare e condividere contenuti, se vuoi ulteriori informazioni su come poter collaborare con la nostra redazione clicca qui

Scrivi