Dopo i numeri problemi dei giorni scorsi, Capcom ha deciso che la beta di Street Fighter V sarà rimandata a data da destinarsi. Inizialmente prevista dal 23 al 28 luglio, dopo i primi giorni di test gli utenti hanno iniziato a riportare le prime difficoltà nell’utilizzo del servizio online, rendendo di fatto il gioco inutilizzabile. Nonostante i vari tentativi di fix e una promessa di prolungamento del periodo di beta, Capcom ha infine deciso di mettere offline i server in maniera prolungata per manutenzione, chiudendo di fatto l’accesso alla beta.

I periodi di beta previsti prima del rilascio del gioco erano comunque sempre stati tre, e tali rimarranno. La prima fase, quella appena interrotta, verrà quindi ripresa non appena Capcom riterrà opportuno, in base allo stato dei server.

L’annuncio è stato ovviamente accompagnato da infinite scuse verso gli utenti interessati, comunicando anche l’intenzione di proporre alcuni bonus per tutti quelli che hanno preso parte a questa sfortunata prima fase della beta di Street Fighter V.

Scrivi